se non viene visualizzata bene è possibile leggere la newsletter qui

 

 

lighting_letter 21.10.08

 

Guardando in giro l’illuminazione delle nostre città è sempre più evidente che non esiste un piano, uno studio, un progetto all’origine, ma un caotico stratificarsi di applicazioni di apparecchi di ogni natura. Si vedono grosse magagne ma soprattutto una totale mancanza a monte di ragionamento e di senso estetico. Tipico è il paesaggio delle zone industriali, luoghi sempre più emarginati rispetto al resto della città dove la luce presente non aiuta a renderli più amabili.
Al contrario, in certi angoli delle città, le incongruenze tecniche e lo stratificarsi spontaneo creano atmosfere magiche. Il compito dei progettisti illuminotecnici è di leggere con attenzione e selezionare ciò che va lasciato e ciò che va cambiato dell’attuale stato, in nome del buon gusto e della bellezza.

Lighting Now! per la vostra fame di luce!

Lo squallore delle zone industriali
Passando per le zone industriali si assiste ad uno spettacolo squallido: una desolazione unica ed un senso da zona morta. A rendere squallido lo scenario è lo stile di mediocrità delle architetture di quelle fabbriche costituite da pochi piani in cemento con superfici piane a formare uno parallelepipedo insapore, che nulla hanno a che fare con la semplice bellezza delle fabbriche di inizio novecento e neanche di quelle fabbriche con mille tubi e condotti metallici che hanno un senso estetico post-industriale. Le zone industriali non essendo zone adibite al passaggio dei cittadini ma solo alla produttività non sono mai state sottoposte a interventi estetici o a studi di architetti per renderle zone interessanti e vive.

Luce romantica
Nonostante ci sia molto squallore nelle illuminazioni presenti, non si può sorvolare innanzi alla graziosità di certi angoli delle nostre città e campagne. Tale graziosità non è costruita a tavolino.. non è progettata, ma è la classica soluzione casuale. I fattori che rendono belli questi angoli è spesso il connubio tra mura vecchie e luci al sodio, come spesso accade nei nostri innumerevoli centri storici, oppure la vicinanza di più apparecchi che creano un contrasto interessante con i volumi che ne delimitano lo spazio.

Sezione Cultura
In questa sezione del portale potete trovare informazioni bibliografiche, una lista aggiornata dei software illuminotecnici e le principali normative del campo.

Archivio Newsletter
L'archivio Ŕ utile per chi avesse perso le newsletter precedenti, per chi non le avesse ricevute o per chi volesse rileggerle. Un utile storico per la memoria degli editoriali del sito.
Ai sensi del decreto legislativo n. 196/03. Questa mail inviata a aziende, societÓ o a persone a scopo informativo riguarda eventi tecnici-culturali promossi dal nostro portale. Il vostro indirizzo è stato reperito in rete, da mail che l'hanno reso pubblico o da vostra iscrizione alla nostra mailing-list. Questa mail non costituisce SPAM, qualora non intendeste ricevere ulteriori comunicazioni vi preghiamo di accettare le nostre scuse per il disturbo arrecato, e di inviare risposta al nostro indirizzo info@lightingnow.net con oggetto: CANCELLAMI. Grazie