Home
sabato 24 ottobre 2020
Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Le Virt¨ Terapeutiche dei Frullati Verdi
News
Romano Baratta
Newsletter






iscriviti alla newsletter
Massimo Uberti: Tendente Infinito PDF Stampa E-mail

Massimo Uberti: Tendente infinito.Nella stupenda cornice del chiostro della Magnolia della Fondazione delle Stelline ha preso forma una grandiosa installazione di luce fatta di tubi fluorescenti bianchi (circa 4500K) a sagomare una stella che si staglia sul cielo scuro di Milano. “Tendente infinito” è il nome dell'installazione dell'artista Massimo Uberti (Brescia 1966), opera ispirata alla pianta di Sforzinda, città ideale progettata da Antonio Averlino detto Filarete nel lontano 1465.

Un segno nel centro di Milano per ribadire il pieno valore dell'uomo, ancora capace di progredire e migliorare il mondo: un segno di  fiducia per una possibile città ideale.

L'opera è di un diametro di 27 metri e disposta ad una altezza di metri 14. I tubi fluorescenti sono sorretti da una struttura di cavi d'acciaio che fissati perimetralmente all'edificio convergono sulla chioma della maestosa magnolia. Racchiusi da un involucro impermeabile non rigido vengono resi stagni e idonei all'utilizzo in esterno. l'installazione completa

L'atmosfera ottenuta è abbastanza spettrale, tale da sembrare di trovarsi in un giardino totalmente al chiuso. La luce riverbera sull'albero e sulle facciate del chiostro, nonché sul manto d'erba in una visione da fiaba.

L'installazione è stata prodotta da Fondazione Stelline in partnership con Genworth Financial, compagnia assicurativa e con il patrocinio della Regione Lombardia e del Comune di Milano.

 

 

 

 

l'installazione si specchia nelle vetrate del chiostro

Massimo Uberti: progetto finale (fotomontaggio)

Filarete: pianta di Sforzinda

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

< Prec.   Pros. >

 

Ultimi Commenti
2 a destra
terzo sinistra

cookies policy - informativa estesa