Home arrow letture arrow Brevi e Coincise arrow ╚ ora di muoversi!
lunedý 21 ottobre 2019
Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Le Virt¨ Terapeutiche dei Frullati Verdi
News
Romano Baratta
Newsletter






iscriviti alla newsletter
╚ ora di muoversi! PDF Stampa E-mail
Scritto da Romano Baratta   
Ordine dei Lighting Designer, illuminotecnici e Professionisti della Luce

È arrivato il momento di agire, di unirsi per ottenere ciò che vogliamo: l'istituzione di autogoverno dei lighting designer illuminotecnici e professionisti della luce. L'ordine professionale di categoria.

 

 

L'Accademia della Luce si sta organizzando per lanciare una petizione popolare per il riconoscimento istituzionale della professione del lighting designer da presentare agli organi competenti del governo italiano.

L'appello che lanciamo è di partecipare numerosi e di aiutarci nella raccolta delle firme.

In seguito vi daremo istruzioni precise per la modalità della raccolta delle vostre firme.

Per notizie, informazioni ulteriori e dubbi in merito all'iniziativa vi chiediamo di commentate questo articolo.

 

Commenti  

 
-1 #7 Romano Baratta 2011-01-29 17:07
Gentile sig. Mino,
la ringrazio per il sostegno e per i complimenti.
A presto.
Citazione
 
 
+2 #6 Mino 2011-01-28 15:42
;-) Buona sera e buon lavoro.
Continuo ancora oggi a distanza di cinqant'anni a progettare sistemi e sorgenti luminose,per il civile ed il terziario,con risultati positivi.
Purtoppo,accade che alla fine del lavoro
l'installatore dica "HO FATTO UN BEL LAVORO"come se il merito della scelta dei valori Kelwin,i valori di illuminamento calcolati in lux ecc.ecc.
sia tutta opera sua.
Mi auguro, e spero nel riconoscimento di
questa professione poichŔ una goccia pi¨ una goccia arrivi adessere un oceano.
Bravo Baratta e complimenti del lavoro che svolgi per tutti noi.
Mi aggiungo al gruppo,grazie M.D.
Citazione
 
 
+2 #5 Giusy Gallina 2011-01-21 10:55
Sono architetto, lavoro con la luce da 12 anni, ho aperto una realtÓ commerciale per riuscire a "vendere" soluzioni con professionalitÓ ma credo ancora alla nascita di un organo preposto; sarebbe auspicabile, inoltre, che gli iscritti per primi prendessero consapevolezza di quali sono i ruoli che oggettivamente sono loro attribuiti e, in secondo luogo, che questi ruoli venissero trasmessi con chiarezza alla societÓ.
Troppe volte in questi anni mi sono scontrata con "lighting designer" che vendevano una soluzione piuttosto che un'altra a seconda di quanto poteva entrare nelle loro tasche dalle aziende coinvolte...il professionista, dovrebbe ricordarsi che l'interesse da proteggere, in primis...Ŕ quello del suo committente...chiedo scusa in anticipo agli animi sensibili...ho preferito, negli anni farmi chiamare commerciante, piuttosto che "commerciare" la mia figura di tecnico... Buon lavoro a tutti...
Citazione
 
 
0 #4 Romano Baratta 2011-01-21 09:38
Grazie Riccardo!
Citazione
 
 
+1 #3 Riccardo Doria 2011-01-21 08:54
Mi trovate alleato: Solo in Italia non Ŕ riconosciuta la nostra professione.Disponete pure di me.
Citazione
 
 
+2 #2 Romano Baratta 2011-01-14 01:35
Ciao Carmine,
grazie per l'appoggio e per l'ottimo ed entusiasmante paragone.
Lotteremo per migliorare questa professione.
Citazione
 
 
+2 #1 Carmine DAmore 2011-01-13 18:43
L'importanza del riconoscimento istituzionale della nostra professione Ŕ paragonabile alla nascitÓ delle scuole di medicina nel V secolo a.C. Oggi, grazie ad Empedocle, Ippocrate di Coo e tanti altri la professione del medico Ŕ vista con il dovuto rispetto e riconoscimento... noi datori luci, lighting designer ( in inglese ) siamo agli inizi... ma non al buio. Ben venga questa svolta! Sono qui con tutti voi!
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

< Prec.   Pros. >

 

Ultimi Commenti
2 a destra
terzo sinistra

cookies policy - informativa estesa